CHI SIAMO

Chi siamo e cosa vogliamo ?

Perché “REPUBBLICANI” ?

La Repubblica italiana nei suoi primi 70 anni di vita ha saputo garantire ai propri cittadini libertà e democrazia.

L’aspirazione principale, quella di rendere i cittadini tutti eguali nei diritti e nel benessere, grazie ai partiti politici che avevano partecipato alla Costituente e ai primi governi della Repubblica si realizzò solo in parte durante il periodo in cui l’Italia conobbe prosperità e sviluppo.

Successivamente scelte politiche poco lungimiranti hanno accentuato le diseguaglianze economiche, rafforzando sempre più i ricchi ed impoverendo il ceto medio.

La bramosia di potere delle classi politiche e dirigenti è degenerata in grave corruzione, provocando danni irreparabili e rendendo impraticabile qualsiasi ipotesi di rinascita.

Il Paese, complici anche gravi vicende internazionali, sta vivendo oggi in un clima quasi da fine del mondo dal quale tutti vorrebbero fuggire e la grave crisi economica, che investe gran parte della popolazione, sta mettendo a repentaglio qualsiasi capacità di convivenza civile.

L’Unione europea per la cui realizzazione si sono prodigati eminenti personalità politiche del passato appare qualcosa di astratto e lontana dalle esigenze dei cittadini e dai loro problemi.

Le stesse istituzioni europee, dal Parlamento alla Commissione, vengono percepite come centri di potere inutili per burocrati e politici o addirittura di ostacolo alle opportunità di crescita e di sviluppo dei singoli Paesi.

I cittadini non sono più disponibili a sentire discorsi che non siano legati alla propria esistenza e ritengono inutili quelli sulle leggi elettorali, sulle riforme costituzionali, sul debito pubblico e non si appassionano più alla divisione ideologica tra destra, sinistra o centro.

Le uniche preoccupazioni delle persone riguardano la salute, il lavoro, la pensione, l’avvenire per i propri figli, il mutuo per la casa e quindi la famiglia.

Tutto il resto è superfluo e noioso.

Sono le stesse preoccupazioni che videro impegnati i grandi REPUBBLICANI i quali, erano animati da grandi passioni per battaglie ideali.

Per riprendere quel cammino, abbiamo deciso di costituire l’Associazione “REPUBBLICANI” con lo scopo di dare alimento culturale alle giovani generazioni e momenti di riflessione a quanti vogliano intraprendere doverose iniziative di miglioramento del mondo in cui viviamo, avendo come conoscenza il significato morale, politico, sociale e civile di Repubblica,

Non vogliamo rinverdire idoli e totem, bensì far maturare idee nuove, che siano l’epifania di una crescita del nostro Paese.

Vogliamo piantare un ideale albero della libertà.

Per dirla con Giovanni BOVIO : “Noi non abbiamo bisogno, no, di ricorrere a mezzi diplomatici vecchi, logori, falsi: noi abbiamo bisogno della verità e solamente della verità.”